Skip to main content

Scommettere online su boxe e pugilato

Se pensavate che le corse dei cavalli fossero uno fra i principali sport in cui le scommesse hanno dilagato negli anni, non avete ancora considerato il pugilato. Proprio così, la boxe è un altro sport in cui le scommesse sono spesso al centro dell’attenzione di tifosi e scommettitori sportivi. Il brivido di puntare su un pugile e seguirlo durante il match sperando che vinca è unico nel suo genere ed è una fra le “sensazioni” più desiderate nel mondo scommesse.

Grazie ai media (tv e soprattutto cinema) la boxe ha guadagnato una certa fama che ha permesso a tale sport di diffondersi in tutto il mondo. Come non ricordarsi della famosa saga di Rocky oppure del celeberrimi pugili Mohammed Ali e Mike Tyson (e, certamente, dei numerosi rumors su di essi).

Oggi è possibile scommettere sulla boxe anche online, grazie ai numerosi portali di betting presenti sulla piazza anche se, tuttavia, a volte alcuni portali non danno la rilevanza che merita la boxe (ponendoli come sport secondario).

I differenti bookmaker presentano quote e modalità di gioco piuttosto distinte ed ogni piattaforma ha le sue tipologie di scommessa. Da notare che, per agevolare le scommesse, i bookmaker offrono bonus di vario genere, come ad esempio il fatidico bonus di benvenuto. Vediamo nello specifico come poter scommettere sul pugilato nei vari siti di scommesse presenti in rete.

Eurobet bonus, analisi e recensione

210,00€ BONUS

10€ subito + 200€ in rimborsi + DAZN
LeggiVai

I migliori bookmaker per la boxe

Se andrete ad inoltrarvi nei siti di scommesse online, vi accorgerete ben presto che non molti sono i portali disponibili in Italia. Tuttavia, è opportuno considerare i più importanti (e certificati AAMS) per cominciare a scommettere, onde evitare di piazzare scommesse fasulle.

Fra i migliori siti di scommesse boxe rientrano senz’altro William Hill, bet365, Bwin, 888sport e betfair.  Tutti e cinque i portali sono certificati su un piano legale e d’ottima qualità, considerando i bonus di benvenuto abbastanza alti e l’esperienza utente che, in linea di massima, è scorrevole e soddisfacente.

William Hill presenta una sezione apposita per la boxe dove poter scommettere e approfondire anche ambiti del pugilato meno frequentati. Infatti, William Hill sembra essere il più esaustivo in quanto a contenuti dedicati alla boxe.

L’altro ottimo portale di simile taglio stilistico è bet365. Tuttavia, a differenza di William Hill, bet365 offre la possibilità di scommettere sugli eventi più di tendenza, senza approfondire troppo il pugilato nello specifico. Da notare che le promozioni sono leggermente minori ma i match su cui scommettere sono comunque moltissimi.

Bwin è un’altra piattaforma da considerare. Comprendendo eventi sportivi di vario tipo, Bwin presenta una piccola sezione apposita per il pugilato. La sezione è effettivamente “piccola”, in quanto non sembra essere una priorità per quanto riguarda le scommesse sportive. Ad ogni modo, sembra che le riscossioni dalla vincita siano piuttosto alte (probabilmente perché, non essendoci tanti scommettitori, le quote s’innalzano automaticamente).

Se avete bisogno di un sito semplice e assai intuitivo, allora 888sport è il portale di betting che fa per voi. Il suo design è molto semplice e l’esperienza utente è assai scorrevole. Il palinsesto di 888sport presenta quasi tutti gli sport, senza tuttavia approfondirli specificamente.

Betfair è l’ultimo sito di scommesse da prendere in considerazione per quanto riguarda il pugilato. Questo bookmaker dispone di un buonissimo palinsesto che copre la maggioranza degli sport di tendenza e non, includendo eventi presenti e futuri (nell’arco di qualche mese).

Cos’è e come si svolge un incontro di boxe

Ma come si svolge un incontro di boxe? Alcuni potranno aver le competenze e conoscenze necessarie per pensare ad una puntata su un pugile, analizzando statistiche, regole, svolgimenti di gioco e via dicendo. Tuttavia, non tutti sanno che ci sono regole ben specifiche con cui non solo viene stabilito come si svolge un match, ma permettono inoltre di classificare le varie categorie di pugili sulla piazza (che si andranno a distinguere per determinate categorie di peso).

La prima cosa da considerare è dove si svolge il match, ovvero sul ring. I lottatori si colpiranno a pugni con dei guantoni, fino a che uno dei due concorrenti rimane a terra per dieci secondi. L’arbitro ha il compito di conteggiare i secondi e far cominciare i round. Proprio i round sono un punto cruciale del regolamento, considerando che l’incontro finisce dopo una serie di round specifici.

Dopo aver accennato le principali regole, è opportuno precisare che la boxe non è uno sport così grossolano ed impulsivo come sembra, bensì dietro a tutto ci sono strategie e tecniche per niente banali che i pugili considerano ogni volta che scendono sul ring.

Ad esempio, un pugile andrà quasi indirettamente a pensare alla categoria di peso dell’altro, quante vittorie consecutive conta, come affronta una sconfitta, come ha progredito la sua carriera e qual è, nello specifico, la sua resistenza fisica.

Detto questo, la psicologia gioca lo stesso ruolo del fisico (e spesso ha quasi maggiore priorità la mente del corpo). Entrare sul ring essendo coscienti di chi si andrà ad affrontare risulta fondamentale per un pugile, così da partire con il piede giusto. Tuttavia, non tutti i pugili sono cosi “intelligenti”, molti preferiscono agire impulsivamente e pensare solo ed esclusivamente a stendere l’avversario il prima possibile.

Quindi a cosa deve pensare lo scommettitore quando va a scommettere su un pugile? Dovrà conoscerlo anche minimamente, cercando di prevedere la sua strategia e preventivandosi sul suo possibile comportamento durante il match.

Di certo non è facile, ma anche dando un’occhiata alle statistiche di un’atleta si potrà notare le sue costanti, i suoi cali e i suoi miglioramenti, cercando di conseguenza di pronosticare ciò che accadrà. In fin dei conti, è un po’ la “chiave di giudizio” di tutte le scommesse sportive.

Unibet bonus, analisi e recensione

75,00€ BONUS

Rimborso fino a 75€
LeggiVai

Piazzare scommesse boxe: come fare

Come accennato in precedenza, il pugilato è divenuto uno sport di massa non solo grazie a film, cinema e atleti di qualità, ma anche per via di scandali e discussioni che si sono verificate durante gli anni. Qualcuno si ricorderà sicuramente di Mike Tyson e della sua ira nel 1997: Tyson morse l’orecchio dell’altro pugile (ovvero il povero Evander Holyfield), perforandolo. Tralasciando tutte le vicissitudini legate a Tyson, uno dei più forti pugili della storia, si sono verificate anche altri casi discutibili, non per faccende fisiche ma per faccende arbitrali.

Come, ad esempio, nel 1988 a Seoul. Numerosi furono i pugili coreani che ricevettero differenti conteggi sul computer che, nonostante gli evidenti risultati, venivano dichiarati vincenti (similmente a come accadde, facendo una piccola digressione, per il calcio nei mondiali del 2002, sempre in corea).

Ad ogni modo, oggi con internet la situazione è assai più regolamentata e controllata come si deve. Inoltre, con internet si può benissimo scommettere da casa, sul computer o sul proprio smartphone, senza doversi recare al centro scommesse o alla tabaccheria più vicina.

Sui bookmaker citati in precedenza si potrà scommettere su lotte come WBA, WBC, IBF e WBO (in maniera legale e controllata). In particolare, bet365, offre la possibilità di piazzare una scommessa particolare, ovvero la Ultimate Fighting Championship. Da notare che, in gran parte dei bookmaker, le scommesse dedicate al pugilato riguardano campionati italiani e internazionali maschili e femminili.

A questo punto vi state chiedendo come scegliere bookmaker di qualità? Un’idea è quello di testarli personalmente e vedere se si riesce ad orientarsi bene al loro interno, soprattutto per quanto riguarda la boxe. Da notare che gran parte dei siti offrono un calendario specifico che indica tutti gli incontri di box su cui poter scommettere. Altri sono più specifici. Come indicato in precedenza, William Hill è probabilmente il più specifico di tutti, in quanto suddivide gli incontri per peso dell’atleta e tipologia d’incontro.

Si può dedurre che la scommessa più frequente è quella del KO, ma si può anche scommettere per squalifica o per decisione degli arbitri. Si può anche scegliere la modalità KO tecnico (TKO), ovvero quando l’arbitro decreta la fine del combattimento preventivamente ad un KO vero e proprio.

Si può persino scommettere su un pareggio (nel caso che lo si possa fare) oppure puntare sul numero di assalti che andranno a verificarsi nel match oppure scommettere su cosa accadrà nei vari round nello specifico. È quindi opportuno considerare tutte le possibilità di scommessa e scegliere con cautela quella che potrebbe fare al caso nostro.

Si potrà notare dai calendari che le competizioni sono molto varie ed alcune molto più tecniche di altre. Ciononostante, le opzioni di scommessa principali sono quelle di risultato del combattimento, quanti assalti un puglie farà e il punteggio che si verificherà per ogni round.

Alcuni bookmaker offrono la possibilità di scommettere anche durante l’incontro. In questi casi le quote possono innalzarsi brutalmente, considerando che si dovrà controllare il match in diretta ed optare per una scommessa immediata. Non è di certo semplice capire cosa succederà, ma se si azzecca l’esito desiderato si riscuoterà una somma non di certo bassa.

Riassumendo, le principali scommesse dedicate al pugilato sono i Round Over o Under, in cui si scommette il numero di round che verranno disputati, l’esito del combattimento (tenendo di conto di come si concluderà l’incontro, ovvero se sarà un KO vero e proprio o un KO tecnico oppure una squalifica) e le scommesse sui round specifici. Quest’ultimo tipo di scommessa è leggermente più complicata, in quanto bisogna capire quand’è il round in cui l’incontro finirà.

Strategie delle scommesse box

Se ci fosse un unico modo per vincere le scommesse a questo punto tutti quanti sarebbero milionari! Tuttavia ci sono alcuni punti da considerare per piazzare scommesse perlomeno sensate sul mondo della boxe. Come accennavamo in precedenza, il peso del pugile, l’avversario con cui ha a che fare, la tipologia di scommessa da considerare in base al tipo d’incontro sono senz’altro fattori da non lasciarsi sfuggire.

Importante è notare che i siti scommesse si basano sui risultati di gara recenti, le carriere dei pugili, gli incontri in ordine cronologico e tanti altri fattori che non sempre sono legati allo sport (news, discussioni ed anche scandali legati al mondo del pugilato). Per questo motivo, se si è appassionati di boxe e si conosce ciò che gira intorno a quel mondo, si avrà un’arma in più rispetto agli altri. Si può comunque tenersi aggiornati sulle novità e articoli legati al pianeta della boxe anche se si è inesperti.

Inoltre, iscriversi e provare i vari bookmakers (certificati rigorosamente AAMS, altrimenti rischiano d’essere illegali) è il miglior modo per saperne di più sulle varie quote a disposizione e, sostanzialmente, su quali portali si hanno maggiori riscontri.

Considerazioni sulle scommesse boxe

Piazzare una scommessa non è solo strategico, in quanto il fattore principale che influisce prima di tutto è uno solo: la fortuna. Può anche capitare di evitare tutti i tipi di ragionamenti logici e puntare “di stomaco” su un pugile su cui crediamo da tanto tempo e vincere, alla faccia di tutte le statistiche, costanze, difetti del pugile e quant’altro.

Tuttavia, oltre che aiutare, può esser divertente pensare ad eventuali strategie basate sulle prestazioni dei pugili e sugli eventi del pugilato in generale. Ad esempio, molti sanno che Anthony Joshua è uno dei migliori pugili del momento e, se andrà a giocare contro un pugile emergente, è molto probabile che lui vinca, ma non impossibile che perda.

Si potrebbe pensare a qualunque tipo di ragionamento o conclusione logica come “Joshua presenta 10 vittorie consecutive, mentre il suo avversario (che nemmeno è conosciuto) ne presenta solo 2… quasi sicuramente vincerà Joshua!”, ma attenzione, può benissimo succedere che lui perda.

Purtroppo, in Italia, oltre che ad avere pochi bookmaker in circolazione rispetto all’estero (basti pensare che un portale come LeoVegas proviene dalla Svezia), non molti siti di scommesse si concentrano sulla box, lasciandola in secondo piano.

Si può comunque puntare su questo sport e conoscerlo in maniera approfondita personalmente. Inoltre, fortunatamente, le quote del pugilato sono spesso alte. Per questo analizzare le varie quote presenti sui differenti bookmaker e paragonarle tra loro può essere senz’altro d’aiuto.

NetBet bonus, analisi e recensione

50,00€ BONUS

100% bonus rimborso fino a 50€
LeggiVai

 


Post Correlati


Nessun Commento


Hai una domanda o un parere per questo articolo? Condividilo con noi!

Your email address will not be published. Required fields are marked *

* Checkbox GDPR is required

*

I agree